ASCOLTA QUI LA DIRETTA

di Rachele Sagramoso, ostetrica

Cristina Tamburini, esperta di antropologia filosofica e autrice, ci racconta della bellezza della fragilità come una risorsa del bene. Il bene, infatti, nonostante si viva in una cultura che induce bisogni che sono inesistenti, non è mai contraddittorio: quindi portare avanti la morale del Bene, perfeziona l’essere umano. Abbiamo anche dovuto parlare del fatto che per alcuni ‘operatori della nascita’ (nome quanto mai fuorviante trattandosi di persone per le quali sussiste il diritto all’aborto) l’urgenza di quest’anno, dal punto di vista ‘ostetrico’ è stato ‘privatizzare’ (rendere personale e domiciliare) l’aborto farmacologico, e fornire pure alle minorenni la EllaOne: questo perché la denatalità non c’entra nulla con l’ideologia abortista. Quanto sbagliano costoro? E’ il Bene quello al quale le persone non tendono.E Cristina ce lo spiega molto bene.

 168 totale visite dal 04-02-2021,  1 visite di oggi